//Contagio da Coronavirus, le precauzioni ministeriali

Contagio da Coronavirus, le precauzioni ministeriali

In seguito agli ultimi aggiornamenti relativi ai casi di “coronavirus” COVID-19 accertati in Italia, le autorità competenti, attraverso l’ordinanza del Ministero della Salute del 21 febbraio 2020, il Decreto Legge del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020 ed il Dpcm del 4 marzo 2020, hanno introdotto misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica.

La laBconsulenze S.r.l. ha inteso allinearsi integralmente alle suddette disposizioni, valutando e predisponendo tutte le misure finalizzate a fronteggiare l’attuale situazione, con la finalità di tutelare sia la comunità che i collaboratori tutti, garantendo la continuità operativa.

Con riferimento ai Comuni direttamente interessati dai provvedimenti delle autorità per impedire la diffusione del contagio, si raccomanda ai collaboratori che, pur non operando o non vivendo nei territori in esame, si fossero recati negli stessi nelle ultime due settimane, a contattare tempestivamente il medico competente aziendale, Dott. Ottorino Zuccarelli, o le strutture sanitarie competenti per una attenta verifica del proprio stato di salute.

Discorso analogo per i dipendenti che versano in particolari condizioni di salute, ovvero lavoratrici in gravidanza o invalidi.

All’interno delle sedi aziendali, inoltre, il lavoratore dovrà farsi carico di adottare le precauzioni idonee, indicate dal Ministero della Salute, a limitare il rischio di diffusione del virus, ovvero:

a) lavarsi spesso le mani;

b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) evitare abbracci e strette di mano;

d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

f) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri;

g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

l) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

La laBconsulenze S.r.l. ha altresì disposto di intensificare il servizio di pulizia presso la sede, prevedendo un’accurata pulizia degli spazi e delle superfici con appositi prodotti igienizzanti.

Con riferimento alle procedure di controllo accessi presso le sedi aziendali, sia per l’ingresso di visitatori sia di fornitori, saranno oltremodo intensificati i controlli e prestata particolare attenzione, con l’obiettivo di minimizzare ogni rischio correlato all’emergenza epidemiologica.

L’azienda sarà impegnata a monitorare e gestire, con la massima premura ma senza avallare condizioni o stati di allarmismo, la situazione di emergenza nonché la sua evoluzione, adottando tutti i provvedimenti opportuni a tutela della salute dei propri collaboratori e dell’intera comunità.

 

By | 2020-03-10T09:50:16+00:00 marzo 6th, 2020|Ufficio Stampa|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment